Amazon, Hachette e l’editoria in cerca di alternative

Immaginando la libreria del futuro, Laura Dawson conclude: «Adesso che Jeff Bezos è parte dell’industra dell’editoria – e lo è da vent’anni –, ora che anche lui è uno di noi: se arrivasse com’è già successo un nuovo cambiamento dall’esterno, Amazon stavolta si troverebbe all’interno del sistema. E qualunque importante cambiamento, per definizione, impatterebbe anche su di lui».

Continua su Pagina99