Editoria digitale: quali opportunità?

«Il digitale impone all’editoria uno sforzo di adattamento a nuove dinamiche che hanno ribaltato i paradigmi su cui l’industria è stata costruita. Pretende che le professioni esistenti acquisiscano nuove competenze, e che i vecchi processi si trasformino per essere in grado di affrontare le sfide di un contesto cambiato in modo radicale. Questo comporta anche la capacità di includere nel lavoro editoriale figure professionali se non del tutto nuove quanto meno diverse, che arrivano in genere dalla rete. Ma la chiave principale del rinnovamento in editoria sono e saranno le figure intermedie, quelle in grado di inquadrare il contesto e di governare il cambiamento, consapevoli che non si tratta di una fase passeggera ma della condizione in cui ci troviamo a lavorare già ora e in cui lavoreremo in futuro.»

Due chiacchiere sull’editoria che cambia con Jessica Malfatto: Editoria digitale: quali opportunità?