Leggere nella speranza di mantenerci umani

Emily Dickinson Tornata da poco da Mare di Libri, piccolo miracolo che fa pensare che per tante cose possa esserci ancora speranza e di cui mi piacerebbe parlare più a lungo al più presto, raccolgo qui delle briciole sulla lettura. Briciole che spero suonino anche a voi distanti dalla retorica che in genere si ascolta intorno a una cosa così bella.

«La letteratura racconta dunque i legni storti, non ha la pretesa di raddrizzarli. Solo così aggiungiamo speranza alla speranza di mantenerci umani.»

» Non è vero che tutte le storie sono state raccontate, Nicola Lagioia su Internazionale.

«Una ricerca disperata di umanità. Non è quella che ci sembra costantemente mancare nel mondo, da che esistiamo? Si trova sempre qualcuno o qualcosa da incolpare, ma guardando con coraggio il problema, si potrebbe finire per capire che aggiungere umanità nel mondo, qualunque mondo sia, sta a noi. Sarà per questo che ci spaventa tanto.»

» I miei cinque libri per la SignorinaLave.

«Ogni libro è un mondo e ogni lettore anche, non si può generalizzare e tracciare linee di collegamento sicure è arduo.»

» «Forse il cuore ci resta, forse il cuore»: intervista a Beatrice Masini sull’editoria per ragazzi.